Verso Karijini: road train, Munjina Gorge e Tognolini Lookout

Vista panoramica dell'autostrada dal belvedere in cima alla gola.

Per raggiungere il Karijini National Park da Port Hedland si prosegue lungo la Great Northern Highway, che poco fuori dalla città industriale (e dal paesello satellite South Hedland) si allontana dalla costa, e taglia l’entroterra in direzione Nord-Sud. È il tragitto più veloce per raggiungere Perth dal Nord dell’Australia (via Newman), e la regione attraversata è ricca di miniere. Sull’autostrada sfrecciano quindi parecchi veicoli commerciali, che fanno avanti e indietro dai siti minerari alle città di Hedland, Tom Price o Newman; e viaggiano anche lunghissimi road train, che trasportano materiale ed equipaggiamento dentro e fuori dalle miniere, e che collegano Porth Hedland e il Nord Ovest con la capitale Perth.

Non è quindi un percorso particolarmente piacevole o rilassante: bisogna costantemente tenere d’occhio chi si accoda, chi vuole sorpassare, chi alla fine sorpassa, chi mette due ruote fuori strada catapultando in tutte le direzioni proiettili di ghiaia, e chi sorpassa in senso opposto sfiorando incidenti frontali.

Si tratta di quattrocento chilometri da percorrere tutti d’un fiato, perché non ci sono punti particolari in cui valga la pena fermarsi. Le piazzole ai lati della strada con anche dei bagni pubblici non sono altro che degli slarghi ai lati delle carreggiate, ampi quanto basta per ospitare un paio di road train appaiati.

Gli unici punti in cui si può passare la notte senza dover stare a ridosso dell’autostrada sono la Bea Bea Rest Area e il Tognolini Lookout.

Bea Bea Creek Rest Area

La Bea Bea Creek Rest Area è uno spiazzo sterrato con anche un po’ d’ombra e qualche tavolo di legno a un centinaio di metri dall’asfalto. Niente toilette qui, però. Si trova più o meno a metà strada tra Port Hedland e Newman, a una quarantina di chilometri a Nord della Munjina Roadhouse – che fa parte dell’Auski Tourist Village, l’unico posto dove poter rifornirsi di benzina in centinaia di chilometri.

Albert Tognolini Lookout

Degno di nota è invece il Tognolini Lookout, a pochi cilometri dalla roadhouse. In questa sezione l’autostrada segue un percorso curvo e a saliscendi, specificatamente studiato negli anni Settanta per avere il minimo impatto ambientale sulla Munjina Gorge e sull’adiacente parco Karijini. Albert Henry Tognolini è l’ingegnere civile nato e cresciuto a Perth, e di origini italiane, autore del progetto – a cui è stato dedicato il belvedere in cima al canyon. Quando ci siamo fermati noi, due settantenni facevano jogging di prima mattina lungo i due chilometri di strada che seguono la cresta della gola fino a raggiungerne la cima.

È possibile passare la notte nel parcheggio del lookout – anche in questo caso, senza bagni pubblici, ma ben distante dal traffico autostradale, e con una vista mozzafiato sulla forra di Munjina e sulle curve della Great Northern Highway.

L’entrata Est del parco Karijini, quella che ospita il Visitor Centre e il campeggio, è ad una sessantina di chilometri di distanza.

Condividi

Potrebbe anche interessarti...