Wolf Creek 2 nei cinema

Il torturatore psicopatico Mick Taylor è di nuovo in azione in Wolf Creek 2. Questa volta la storia, per fortuna, non ha preso spunto dai fatti di cronaca che hanno ispirato il primo film.

Wolf Creek 2 segue le vicende di tre backpacker che decidono di avventurarsi nei dintorni del Wolfe Creek Crater, e vengono adescati da Taylor. A quanto pare, il film è particolarmente violento (ancora di più del primo), e la rappresentazione dei cadaveri è così realistica che, nel periodo delle riprese, la polizia australiana ha dovuto perquisire l’abitazione in Adelaide del truccatore Mick Connelly (del Connelly Make-up FX Team), perché i vicini di casa l’hanno visto trasportare pezzi di braccia e gambe dentro e fuori casa, e credevano fosse un serial killer necrofago. Non solo: dopo essersi ritrovato di fronte una replica in gomma e schiuma del proprio corpo con la testa ridotta in poltiglia da un colpo di fucile, uno degli attori principali del film si è sentito male e ha iniziato a soffrire di insonnia. È tutto raccontato dal Sydney Morning Erald, per creare un po’ di attesa riguardo a Wolf Creek 2.

Rimaniamo sempre dell’opinione che vale comunque la pena visitare il Wolfe Creek Crater.

Condividi

Potrebbe anche interessarti...

Aiutaci a crescere

Se quello che stai leggendo ti interessa, clicca uno di questi